Presentazione Hospres Milano 2016

Ringrazio i tanti presenti alla serata di venerdì 11 marzo per la appassionata partecipazione e la pazienza nel seguire la nostra presentazione tra scenari macroeconomici ed esempi molti vicini, mi scuso per le digressioni personali sulla dislessia e la Scuola di Cinema. A proposito di quest’ultima vi farà piacere sapere che questa mattina stessa abbiamo parlato con il preside dell’ITSOS Albe Steiner rivelatosi entusiasta del nostro progetto di riprendere in video e mettere in rete, con una troupe organizzata dalla scuola, le interviste ai personaggi importanti nella Sharing Economy dell’ospitalità milanese. Finalmente daremo così il suo quarto d’ora di celebrità a Carmelo ed altri rappresentanti delle istituzioni, ascolteremo una volta per tutte le proposte delle Associazioni di categoria interessate, ma potremo anche confrontare la visione e le prospettive dei diversi portali: AIRBNB, Villas, Homeaway… uno per volta però, non tutti insieme 🙂

 


 

A questo proposito chiederei a tutti di riflettere sulle domande che ci piacerebbe porre loro e mandarcene una traccia, in modo che sia possibile organizzare le interviste in modo che siano il più esaurienti possibile. Condivideremo in rete il calendario di questi incontri che non saranno comunque privati, non pubblici, per espressa richiesta del preside.

Molti presenti alla riunione di venerdì mi chiedevano a gran voce pareri ed opinioni sulla locazione sia essa turistica o diversamente abile… Sono rimaste deluse scoprendo che la mia competenza in merito è pari alla loro, a questo riguardo posso dirvi quale scelta ho fatto io, posso riferire cosa dice questo o quello, ma se volete sapere cosa fare specificatamente per la vostra situazione personale dovete chiederlo ad un professionista, esprimendogli esattamente il vostro caso.

Quando parlavo delle occasioni perse dagli alberghi per ignoranza mi riferivo un po’ anche a questo atteggiamento: pensare che si possano avere risposte semplici a domande complesse è un modo tutto italiano di affrontare i problemi, pensare che ci sia chi ci da queste risposte gratis in modo disinteressato è un pensiero ingenuo ed infantile, scusatemi la franchezza, ma consiglio di rileggere la fiaba del pifferaio di Hamelin.

Il nostro atteggiamento è diverso, ho detto durante l’incontro che se volete seguire questa strada vi serve competenza e quindi vi tocca studiare, studiare o studiare, o se preferite pagare, pagare , pagare. Diciamo che se esiste la necessità di avere risposte “certe” non semplici opinioni personali sulla locazione, la scelta è concordare un onorario conveniente con un professionista o chiedere all’Associazione di organizzare una breve corso tenuto dal professionista stesso che spieghi a tutti i partecipanti la normativa della locazione una volta per tutte.

Se qualcuno di voi crede che ci si possa fare la diagnosi da un blog faccia pure, non è la nostra strada.

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *